Notizie e curiosità attorno alle miniere

 

ORIGINI GEOLOGICHE

250/200 mil. di anni fa la Terra è costituita da un unico continente chiamato Pangea, che ricopre circa un terzo della superfice del globo, circondato da un unico vasto oceano, denominato Pantalassa. 190 mil. di anni fa nella parte orientale di Pangea avviene uno spaccamento, all’interno del quale  si forma un nuovo oceano, chiamato Tetide. 80/60 mil. di anni fa il continente americano si stacca da Pangea, spostandosi verso ovest; il continente africano comincia a spingere verso nord, dando origine alla zolla Apula (Italia) e al mare mediterraneo. Ad est avviene la chiusura di Tetide a causa dello spostamento verso nord della placca indiana che, staccatasi dal continente Australiano, va ad innalzare la catena montuosa dell’Himalaya; Antartide e Australia si muovono verso sud. 20/15 mil. di anni fa all’interno del Mediterraneo, in seguito ad esplosioni vulcaniche e continui spostamenti tellurico, nascono Sardegna e Corsica che si staccano verso ovest; si ergono gli Appennini per lo spostamento (tutt’ora in corso) della penisola verso est. In seguito all’apertura dello stretto di Gibilterra, avviene il prosciugamento  del Mediterraneo, con conseguente deposito di sedimenti salini (gesso, anidrite, salgemma) e organici (gusci, crostacei, coralli). 7/5 mil. di anni fa i sedimenti vengono spostati verso nord dalla continua spinta della placca africana, dando alle Alpi la loro forma attuale; la loro orografia, insieme a quella europea e mediterranea, verrà definita in seguito all’ultima era glaciale, iniziata circa 100.000 anni fa e completata con lo scioglimento dei ghiacci, avvenuto tra 40.000 e 15.000 anni fa.

 

 

CONFORMAZIONE DELLE ALPI

_Roccia metamorfica, formata in seguito a frequenti spostamenti tellurici:

_ Sedimentaria: marmo, calcare, dolomia, gesso, arenaria, bauxite

_ Magmatica: basalto, granito, diorite.

tecnonic fault

Le rocce presenti in questa zona risalgono a 230 milioni di anni fa. A quel tempo la zona attuale si presentava come le odierne isole tropicali; infatti queste rocce si sono depositate in ambiente marino di piattaforma carbonatica (coralli, conchiglie, gusci di molluschi, crostacei, tutti visibili osservando le rocce al microscopio) formando il minerale per effetto di diagenesi. Queste rocce (calcari) sono molto porose e al loro interno troviamo dei vuoti o sacche d’aria che, col passare dei millenni, si riempiono di diversi minerali; questi vuoti si sono formati in seguito al passaggio di acque dall’alto contenuto di calcio, magnesio e ferro, andando a formare il minerale per effetto di sublimazione.

Le numerose cavità naturali presenti (vi sono pozzi verticali che misurano da 70 a 200 metri di profondità) si sono formate negli ultimi 10000 anni, grazie all’azione erosiva dell’ acqua e dello scioglimento dei ghiacci in seguito all’ultima era glaciale.

 

 

 

 

 

 layers

 

 

 

 

Un esempio di faglia visibile all’interno di varie gallerie. Lungo le faglie spesso veniva iniziato uno scavo di ricerca, proprio per la minore difficoltà che si incontrava nel frantumare la roccia e per la maggiore stabilità strutturale offerta da solide pareti di roccia unica. 

 

 

 

 

FORMAZIONE DEL MINERALE

Sublimazione: All’interno di cavità chiuse, scavate dal passaggio dell’acqua, i sedimenti lasciati vengono alterati e trasformati dalle alte temperature sviluppate dalla costante pressione tettonica, passando dallo stato solito allo stato gassoso senza passare dallo stato liquido. I gas generati si cristallizzano formando il minerale.

Diagenesi: In geologia la diagenesi è un qualsiasi cambiamento chimico-fisico subito da un sedimento dopo la sua deposizione, fra altri strati di roccia o altri sedimenti, durante la sua solidificazione; il minerale si forma se il sedimento non ha già iniziato il processo di litificazione (trasformato in roccia) o subito alterazioni dall’ambiente esterno (erosione).

Ossidazione e Corrosione: dal momento in cui rocce e minerali entrano a contatto con l’atmosfera subiscono il deterioramento provocato dagli elementi presenti nell’aria.

 

 

MINERALI

fluorite e calamina

Calamina (Zn 3[(Oh)2Si2O7]H2O+ZnC): formata da silicati e zinco, di aspetto rugginoso, si trova vicino a calcite e fluorite. Si ricava zinco; viene utilizzata in ambito metallurgico per l’alto contenuto di ferro.

Fluorite (CaF2): fluoruro di calcio, aspetto vetroso dai colori bianco, rosa-viola (zinco), gialla (calamina). Utilizzata nei forni siderurgici per abbassare la temperatura di fusione dei metalli, per creare l’acido fluoridrico, in ottica per la produzione di lenti particolari.

aragonite

Calcite (CaCO3): simile al quarzo, di colore bianco intenso; Aragonite, Vaterite: stalagmiti informi, colore bianco come calcite. Questi tre minerali sono le tre forme sotto cui si presenta in natura il carbonato di calcio.

Barite (BaSO4): monte Ortighera, varie forme cristalline, simile a calcite, usata in diversi settori per i suoi pigmenti bianchi.

blenda

Sfalerite, nota come Blenda (ZnFe S): simile a pirite, utilizzata per il contenuto di zinco.

Galena (PbS): di colore grigio, si presenta sotto forma granulare o cristalli cubici. Utilizzata per l’estrazione del piombo.

smithsonite

Smithsonite (ZnCO3): cristalli di calcite contenenti zinco.

fluorite, calcite, galena

Gesso, Azzurrite, Pirolusite, Cerussite, Malachite, Wulfenite, Calcopirite… oltre ai principali minerali, di cui si sono sfruttati i giacimenti, se ne contano circa 30 tipi diversi, spesso formati da diversi minerali combinati insieme; allo stato geologico molti appaiono uguali ma si possono suddividere osservando la loro struttura cristallina.

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...